MIME-Version: 1.0 Content-Location: file:///C:/1E8812A5/9settembre05-topicidainmare.htm Content-Transfer-Encoding: quoted-printable Content-Type: text/html; charset="us-ascii" COORDINAMENTO DI ASSOCIAZIONI PER LA TUTELA DELL’AMBIENTE E DEI DIRITTI DI UTENTI E CONSUMATORI

 

TOPICIDA IN MARE:  CHI SA PARLI

PRONTE CENTINAIA DI DOMANDE DI RISARCIMENTO AL COMUNE DI GENOVA

&nb= sp;

“Tutti sapevano,= ma nessuno voleva denunciare il grave fatto accaduto ques= t’estate. Il Codacons Liguria aveva ricev= uto qualche telefonata allarmata da parte di anonimi e perciò archiviata= in attesa di conferme da parte di qualcuno che non avesse paura di venire allo scoperto  e disposto a testimo= niare in caso di denuncia alle Autorità”, dice Anna Massone, Preside= nte del Codacons Liguria. “Adesso sappiamo che i Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico starebbero indagando sull’immissione in m= are di un potente topicida in occasione di lavori alle fognature che avrebbero provocato la fuoriuscita di centinaia di topi. Il veleno sarebbe poi finito= in mare ed avrebbe causato l’intossicazione di centinaia di bagnanti. Al= tro che alghe! Il Comune di Genova sar= ebbe nel mirino degli inquirenti per scarico non autorizzato e potrebbe essere costretto, se saranno accertate le responsabilità, a risarcire tutte= le persone che sono state intossicate dal topicida, nonché i gestori de= gli stabilimenti balneari ed i pescatori che sono stati danneggiati. Stranamente, qualcuno cerca di correre ai ripari per insabbiare tutto, come= al solito quando c’è di mezzo la salute dei cittadini. Ci dicono = che la notizia è stata smentita e confermano che la causa di tutto sono state le alghe, anzi, ci sarà un convegno a Genova per discutere il problema. Il Codacons Liguria ha come unico interesse la difesa dei consuma= tori e perciò vuole solo che la verità venga a galla, visto che si parla di mare…

Ci azzardiamo a riferire le parole di quegli ano= nimi che ci hanno telefonato e che potranno essere incredibili, ma vogliamo solo= che siano di stimolo affinché chi sa parli.  Ci è stato detto, testualme= nte – le alghe non c’entrano. Durante i lavori hanno trovato centinaia di strani animali (mutanti)  nelle fognature e, presi dal panico, hanno deciso di sterminarli rovesciando litr= i di topicida nelle condutture che sono finiti in mare alla Foce e da lì trasportati dalla corrente fino a Nervi. –<= /b>

Ci rendiamo conto della gravità di tale affermazione e perciò non l’abbiamo resa pubblica prima. ER= 17; necessario che si faccia luce sull’accaduto, che ci dicano cosa hanno trovato e quali sostanze tossiche e pericolose finiscono in mare. Se il Comune è responsabile de= ve pagare, altrimenti i cittadini-elettori se ne ricorderanno alle prossime elezioni. La trasparenza è sempre premiata.”=