COORDINAMENTO DI ASSOCIAZIONI PER LA TUTELA DELL’AMBIENTE E DEI DIRITTI DI UTENTI E CONSUMATORI

Codacons LiguriaCasella di testo: LIGURIA

 

     

Presidente Anna Massone

Sede  LIGURIA  via Rimassa, 70-4   ~  16129 Genova

Tel. 010-59 58 259  Fax: 010-530 45 95 Cell. 339-7518137

E-mail: codaconsliguria@vogliovivere.it               www.codaconsliguria.it

 

 

 


                                                            

 

Comunicato Stampa

2 ottobre 2005

Cronaca Nazionale

 

TRENITALIA:   ANNUNCIATI SCIOPERI…..

BIGLIETTI ALLE STELLE – SERVIZI DA STALLE !!!

 

“Dopo un’estate rovente di reclami e lamentele per ritardi e soppressioni, non finiscono ancora  i problemi per chi viaggia” esplode Anna Massone Presidente del Codacons Liguria. “Questa  volta sono i sindacati che promettono la linea dura contro Trenitalia annunciando due giorni di scioperi il 9 e 10 ottobre. Come se questi scioperi servissero a migliorare le condizioni del trasporto ferroviario per i tanti viaggiatori e pendolari che purtroppo sono gli unici a non  poter scioperare e gli unici che ne avrebbero veramente diritto!! Insomma, ancora guai per i viaggiatori”, commenta Anna Massone.

“Fra i temi dello scontro, quello della sicurezza già più volte messo sotto inchiesta dal Codacons Liguria. Non vogliamo citare sciagure, deragliamenti o disastri ferroviari di grossa portata per mostrare quanto questo sia un argomento spinoso per Trenitalia”, dice Anna Massone, “è sufficiente riferirsi ai disagi e pericoli che quotidianamente devono affrontare studenti, lavoratori, persone anziane e tutti i pendolari durante gli spostamenti sui treni locali, dove ad esempio ci viene segnalato che per salire a bordo, sulla linea Genova – Arquata Scrivia (via Passo dei Giovi), occorre arrampicarsi su tre ripidi gradini (40 cm. a gradino) per salire sulla piattaforma del treno rialzata di quasi un metro e venti rispetto al marciapiede del binario, operazione davvero non facile da compiersi con una stampella ed una gamba rotta,  con un passeggino, una semplice valigia o quando a doverla compiere è una persona anziana dai movimenti meno sicuri. Stesso discorso vale per gli spostamenti all’interno del treno dove il cattivo funzionamento delle porte scorrevoli trasforma in una vera e propria trappola il passaggio da un vagone all’altro ( magari con uno zaino carico di libri). Dolenti note quando si parla di aria condizionata!” - sottolinea con disappunto Anna Massone  - “d’agosto naturalmente non esiste o non viene mai accesa mentre dalla metà di settembre la troviamo sempre più spesso accesa e freddissima quasi a voler far prendere a tutti i costi la famigerata influenza al malaugurato utente.

Troppo spesso è la scarsa qualità dei mezzi utilizzati per il trasporto locale colpevole di tutti quei piccoli incidenti indubbiamente evitabili con un rinnovo del materiale rotabile e quanto meno con un servizio di manutenzione costante sul parco mezzi e sugli impianti”.

E prosegue Anna Massone: “Il caro euro ha aumentato il costo dei biglietti, ma non ha sortito effetti sul servizio che è rimasto fermo alla povera lira. Noi del Codacons Liguria condividiamo i buoni propositi di Trenitalia e gli obbiettivi dello sciopero tra i quali la migliore qualità del servizio, ma per risolvere i problemi contingenti unica soluzione è investire, ad esempio, in buone relazioni con le ferrovie francesi per ottenere i convogli in prestito ed assicurare ai pendolari di arrivare puntuali al lavoro”.

 

INFOSTAMPA   010   59 58 259            339-7518137